Renato Pengo

Venerdi 5 Settembre 2014

“Inaugurazione Mostra Pittore del Palio”

dalle ore 19:30 in Sala Veneziana di Castel San Zeno a Montagnana

Palio-2014-Renato-PengoRenato Pengo è l’autore del Palio 2014, dalle ore 19:30 in Sala Veneziana verrà inaugurata la mostra che darà la possibilità di ammirare il drappo dipinto dall’artista per il Palio dei dieci comuni del Montagnanese. All’interno della sala saranno inserite inoltre una selezione delle opere prodotte dal pittore.

Visite: sabato e domenica 10-12.30, 15-18.30.

Possibilità di visite guidate anche per le scuole.

Ingresso libero

Biografia

Renato Pengo nasce a Padova il 31 ottobre 1943. Attualmente vive e lavora a Padova.

Dopo aver frequentato l’Istituto d’Arte Pietro Selvatico, si dedica alle diverse discipline artistiche. Del 1969 è la sua prima mostra personale, presentata dal celebre poeta e scrittore Diego Valeri, alla Galleria Targhetto di Venezia. Nel 1970 vince il primo premio alla X Triveneta dei Giovani Artisti. Nella prima meta degli Settanta comincia a cimentarsi con diverse forme di espressioni artistiche, mediante molteplici linguaggi (performance, happening, fotografia).

Nel 1975 è tra i fondatori del gruppo “Azionecritica” e partecipa alla X Quadriennale di Roma. 

Nel 1976 espone alla Fondazione Bevilacqua la Masa di Venezia. Di questo periodo sono alcune mostre personali a Salisburgo, Villach, Rovigo e alcune colletive a Prato e a Padova.

Dagli anni Ottanta il suo lavoro subisce un’importante svolta attraverso la serie di opere “Itinerari dipinti dal tempo” e “Future archeologie”; parallelamente sperimenta il video, il cui codice è fonadato sulla decelerazione dell’immagine. In queste opere emerge il carattere autoriflessivo dell’artista su tematiche di particolare attualità.

I suoi video vengono presentati in numerose rassegne nazionali e internazionali, tra cui: Catodica (Roma), Ifduif (Lugano), Le arti del cinema (Verona), Festival Mondial do minuto (San Paolo, Brasile) e FilmFestival (Torino). 

www.renatopengo.it

Ingresso Libero

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *