title

Statuto del 1366

Inoltre vogliamo che ogni anno nel terzo giorno…

 

“Statuto del 1366”

 

statuto-palio-10-comuni-1366

ITEM VOLUMUS,QUODQUOLIBET ANNO TERTIA
DIE INTRANTE MENSE AUGUSTI. PONATUR UNUM
PALLIUM SEX BRACHIORUM PANNI SCARLATINI IN
TERRA MONTAGNANAE ANTE DOMUM HABITATIONIS
DOMINI PROTESTATIS IN LOCO HABILI EMPTUM DE
PECUNIA DICTI COMMUNIS USQUE AD SUMMAM SEX
DECATORUM. AD QUOD POSSINT CURRERE EQUI, ET
NON EQUAE DUNTUM FUERINT PRIMO PRESENTATI
PROTESTATI, ET SCRIPTI SUPER UNO QUATTERNO
CHARTARUM; ET POSTEA DUCTI AD PONTEM
BAMPADURII CITRA VERSUS MONTAGNANAM, ET
POSITI PER ORDINEM, ET LICENTIATI IN CURSU
PER MODUM SOLITUM SERVARI. ET PRIMO EQUO
VENIENTI AD BRAVIUM DETUR DICTUM PALLIUM;
SECUNDO DETUR UNUS GALLUS; TERTIO DETUR
UNUS MOLONUS;
PRAEDICTAQUE OMNIA FIANT AD HONOREM ET
COMMEMORATIONEM DOMINORUM DE CARRARIA.
ET COMMUNIS PADUAE. QUI TALI DIE AQUISIVERUNT
DOMINIUM MONTAGNANAE, ET EAM TRAXERUNT DE
PELAGO INFERNI, ET POSTEAEAMMURARIFECERUNT.

 

 

“CAPO 85: DE BRAVIO: (DEL PREMIO): INOLTRE VOGLIAMO
CHE OGNI ANNO NEL TERZO GIORNO ALL’INIZIO DEL
MESE DI AGOSTO, SI PONGA UN PALIO DI SEI BRACCIA
DI PANNO SCARLATTO NELLA TERRA DI MONTAGNANA
DAVANTI ALLA CASA DI ABITAZIONE DEL SIGNOR
PODESTA’, IN LUOGO ATTO, COMPRATO COL DENARO
DEL DETTO COMUNE FINO ALLA SOMMA DI SEI DUCATI
AL QUALE POSSANO CORRERE CAVALLI, (E NON CAVALLE)
PURCHE’ SIANO STATI PRIMA PRESENTATI AL PODESTA’,
ED ELENCATI IN UN QUADERNO DI CARTA; E DI POI
SIANO CONDOTTI AL PONTE DEL VAMPADORE E POSTI
IN ORDINE, E LICENZIATI ALLA CORSA NEL MODO
CONSUETO.
E AL PRIMO CAVALLO CHE ARRIVERA’ IN PREMIO SIA
DATO DETTO PALIO;
AL SECONDO SIA DATO UN GALLO; AL TERZO SIA DATO
UN MELONE. E TUTTO IL PREDETTO SIA FATTO IN ONORE
E COMMEMORAZIONE DEI SIGNORI DI CARRARA E DEL
COMUNE DI PADOVA, CHE IN TAL GIORNO EBBERO IL
DOMINIO DI MONTAGNANA, E LA TRASSERO DAL PELAGO
DELL’INFERNO, LA FECERO CIRCONDARE POI DI MURA”.

cavaliere-statuto-palio-1366

Condividi